ECDL COMPUTER ESSENTIALS – introduzione

Il corso di “ECDL BASE” tratta quattro argomenti, come è possibile vedere alla pagina del blog ad esso dedicata.

Il primo di questi quattro argomenti (o “moduli”, come vengono chiamati dall’ECDL) è COMPUTER ESSENTIALS.

In questo modulo vengono descritti ed illustrati i concetti principali relativi al funzionamento e all’utilizzazione del computer, da qui il suo nome.

Possiamo considerare questo modulo concettualmente suddiviso in due parti (non a caso il modulo COMPUTER ESSENTIALS della NUOVA ECDL nasce dall’unione del modulo 1 e del modulo 2 della vecchia ECDL CORE, ormai obsoleta):

1) Una prima parte molto teorica, nella quale si illustrano le caratteristiche del computer ed il suo funzionamento: che cos’è un computer e di quali parti si compone, come “lavora” un computer e come è internamente strutturato, che cos’è una rete informatica (in particolar modo Internet, che tra le reti informatiche è certamente la più famosa ed utilizzata) e quali sono i rischi connessi alla sua utilizzazione, e per finire alcune nozioni di sicurezza e benessere (come si utilizza correttamente un computer nel rispetto sia della propria salute che dell’ambiente).

2) Una seconda parte decisamente più pratico-applicativa, nella quale si comincia finalmente a mettere mano allo strumento (il pc). Questa seconda parte è infatti dedicata all’uso del computer e alla gestione dei file. In essa si ripassa che cosa sono il desktop e le icone del pc, come agire sulle impostazioni del computer, come si opera (creazione, gestione, eliminazione) con i file e le cartelle. Si è utilizzato il verbo “ripassa” anziché “impara” non senza una ragione. Quello di ECDL BASE non è infatti un corso di alfabetizzazione informatica, bensì un corso medio-avanzato di informatica base. Coloro che si apprestano alla preparazione dell’esame ECDL sono –o dovrebbero essere- utenti che hanno già alle spalle una buona conoscenza e uso delle nozioni di informatica base e che abitualmente utilizzano il pc per lo svolgimento di piccole o grandi operazioni. Sono dunque utenti che hanno già una certa familiarità con lo strumento, che ne conoscono bene le operazioni di base, come “copia” “taglia” e “incolla”, cosa sono le finestre, le icone di programma/cartella/file. Questa seconda parte del modulo COMPUTER ESSENTIALS, dunque, sebbene di tanto in tanto introdurrà concetti nuovi per l’utente, per la maggior parte andrà in realtà a costituire un bel ripasso di argomenti che già conosce (o dovrebbe conoscere).

ECDL COMPUTER ESSENTIALS - introduzione
ECDL COMPUTER ESSENTIALS – prima pagina delle dispense relative a questo modulo.

Abbiamo detto che il modulo COMPUTER ESSENTIALS può essere concettualmente considerato suddivisibile in due parti. Cominciamo dunque ad affrontare la prima parte, che abbiamo detto di natura più teorica.

Innanzi tutto andiamo a definire un “computer”. Parola questa che utilizziamo e sentiamo tutti i giorni, ma che forse facciamo più fatica a spiegare, a definire. Un computer è innanzi tutto una macchina elettronica. Però è una macchina elettronica molto particolare, diversa dalle altre. Il computer è infatti una macchina elettronica in grado di ricevere istruzioni e dati in entrata (dati di INPUT, cioè “dati di immissione”), di elaborarli, e di restituire sulla base di tali elaborazioni istruzioni e dati in uscita (dati di OUTPUT, cioè “dati di emissione”). Questo è un computer.

La parte del computer che elabora i dati –e che quindi permette il passaggio dai dati di INPUT ai dati di OUTPUT- è il “processore” (o CPU, come viene detto dagli anglossassoni, cioè “Central Processing Unit”). Il processore (o CPU) è di fatto il cervello del computer, la parte che “ragiona” ed “elabora”. Esso è composto di due parti: una che calcola, e una che crea associazioni logiche.

Abbiamo detto che il processore (o CPU) elabora i dati in entrata, restituendone in uscita. Ma non lo fa liberamente, bensì secondo i “dettami” dei programmi (in inglese “software”) installati. Allo stesso modo non è possibile all’utente che utilizza il computer dialogare direttamente con la CPU fornendo dati in entrata e ricevendo quelli in uscita: i programmi (o “software”) sono di fatto gli intermediari (se vogliamo “gli interpreti”) tra l’utente e la CPU.

Nelle successive pagine di questa sezione ritorneremo su questo punto, chiarendo meglio la natura della CPU e il ruolo giocato dai software quali intermediari tra utente e CPU.

Ora che abbiamo definito cosa si intende per “computer”, andiamo ad inquadrarlo all’interno di un contesto.

Diremo che il computer fa parte delle ICT, cioè delle “Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione” (quelle che in italiano preferiamo definire semplicemente “Tecnologie informatiche”). Le ICT sono tutte quelle tecnologie che permettono la creazione, l’elaborazione e la diffusione delle informazioni, rendendo così possibile la comunicazione. Non è raro trovare le ICT indicate anche come TIC. Tale acronimo segue semplicemente l’ordine delle parole in italiano:

ICT = Information and communication technologies

TIC = Tecnologie dell’informazione e della comunicazione

Le ICT (cioè le tecnologie informatiche) sono suddivisibile in tre gruppi: sono ICT tutti i servizi resi possibili della rete informatica Internet (principalmente il web e la posta elettronica), tutti i servizi resi possibili dalla telefonia mobile (chiamate, messaggi SMS o MMS) e tutti i programmi di produttività. Questi ultimi riguardano tutte le tecnologie informatiche in grado di produrre qualcosa, come testi o calcoli. In base a questa definizione, si capisce come il computer faccia parte dei programmi di produttività.

COMPUTER ESSENTIALS 1
ECDL COMPUTER ESSENTIALS – il computer e le ICT.

Chiariamo un attimo questo punto. Si sa che il computer ha all’oggi due utilizzazioni: una offline (non connesso alla rete Internet) ed una online (connesso alla rete internet).

Nella sua utilizzazione offline non c’è dubbio che il computer faccia parte –come detto prima- dei programmi di produttività, in quanto la sua funzione è in questo caso quella di produrre testi, fogli di calcolo, presentazioni, disegni, grafici….

Nella sua utilizzazione online, il computer diventa in realtà un semplice strumento –un “tramite”, se vogliamo- per accedere ai servizi di Internet, ma non è di fatto erogatore esso stesso dei servizi.

VAI ALLA PAGINA SUCCESSIVA

OTTIENI INFORMAZIONI E DISPENSE RELATIVE AL MODULO “COMPUTER ESSENTIALS”


RIPETIZIONI DI INFORMATICA

Per chi lo desiderasse, attraverso il sito è possibile ricevere informazioni sui moduli e sul materiale. Ma soprattutto è possibile richiedere ripetizioni (online o dal vivo) su tutti quanti gli argomenti elencati in questa pagina e a tutti i livelli (per poter poi sostenere l’esame ECDL, preparare esami all’università o alle scuole superiori, o semplicemente ampliare le proprie conoscenze a scopo privato o lavorativo).

Per informazioni a riguardo (modalità di svolgimento delle ripetizioni e pagamenti), è possibile scrivere -senza alcun impegno- un’e-mail all’indirizzo riportato anche alla pagina dei “CONTATTI“ del sito internet “ALICE APPUNTI“, che è il seguente: [email protected]