INGEGNERIA SANITARIA AMBIENTALE

IL CORSO DI "INGEGNERIA SANITARIA AMBIENTALE" PREVEDE LA REALIZZAZIONE DI UNA ESERCITAZIONE/ PROGETTAZIONE CHE SI COMPONE DI TRE PARTI:

 

1) DIMENSIONAMENTO VOLUMETRICO DEL REATTORE BIOLOGICO DI OSSIDAZIONE-NITRIFICAZIONE E DEL SEDIMENTATORE FINALE DI UN IMPIANTO DI TRATTAMENTO DI ACQUE REFLUE. NONCHE’ LA SCELTA E IL DIMENSIONAMENTO DEI SISTEMI DI POMPAGGIO;


2) DISEGNO, IN SCALA OPPORTUNA, DI UNA PIANTA ED UNA SEZIONE DEL SEDIMENTATORE SECONDARIO, ED UN PARTICOLARE COSTRUTTIVO A SCELTA;


3) REALIZZAZIONE DI UNA RELAZIONE TECNICA CHE ILLUSTRI TUTTO QUANTO IL LAVORO SVOLTO.

 

IN QUESTA PAGINA E' POSSIBILE SCARICARE UNA PROGETTAZIONE COMPLETA COME QUELLA APPENA DESCRITTA. QUI DI SEGUITO NE VIENE ILLUSTRATO NEL DETTAGLIO TUTTO IL CONTENUTO PUNTO PER PUNTO E VIENE FORNITA UNA ESAURIENTE ANTEPRIMA.

LE ISTRUZIONI PER POTER SCARICARE TUTTO QUESTO MATERIALE (COMPLETISSIMO E DI OTTIMA QUALITA') SONO RIPORTATE AL FONDO DELLA PAGINA, PARAGRAFO "COME ACQUISTARE QUESTO MATERIALE".

CONTENUTI DELL'ESERCITAZIONE

LA PRIMA PARTE DELLA PROGETTAZIONE DI INGEGNERIA SANITARIA AMBIENTALE, (QUELLA DI DIMENSIONAMENTO) SI COMPONE A SUA VOLTA DEI SEGUENTI PUNTI:

1) CALCOLO PORTATE, CONCENTRAZIONE E POTENZIALITA' DELL'IMPIANTO;

2) DIMENSIONAMENTO DELLA FASE AEROBICA;

3) DIMENSIONAMENTO DELLA FASE DI RICIRCOLO;

4) CALCOLO DELLA PRODUZIONE DI FANGO;

5) CALCOLO DEL FABBISOGNO DI OSSIGENO;

6) DIMENSIONAMENTO DELLA SEDIMENTAZIONE SECONDARIA;

7) VELOCITA' ASCENSIONALE (O CARICO IDRAULICO SUPERFICIALE);

8) CARICO DEI SOLIDI;

9) TEMPO DI DETENZIONE;

10) CARICO ALLO STRAMAZZO;

11) SCELTA E DIMENSIONAMENTO DEI SISTEMI DI POMPAGGIO.

CIASCUNO DI QUESTI PUNTI, COSI' COME LE FORMULE UTILIZZATE, VENGONO SPIEGATI ACCURATAMENTE E DETTAGLIATAMENTE NEL CORSO DELL'ELABORATO.

 

LA TERZA ED ULTIMA PARTE (LA RELAZIONE TECNICA) DESCRIVE POI IL LAVORO SVOLTO NELLA FASE 1 E 2, ILLUSTRANDO ANCHE IL SIGNIFICATO DEI VARI PASSAGGI E CALCOLI. VIENE INOLTRE SPIEGATO IL COLLEGAMENTO ESISTENTE TRA DI ESSI, ONDE GIUNGERE AL DIMENSIONAMENTO DI REATTORE E SEDIMENTATORE.

ANTEPRIMA DELLA PROGETTAZIONE: PARTE 1, PARTE 2 E PARTE 3

 

COME ACQUISTARE QUESTO MATERIALE

L'ESERCITAZIONE DI INGEGNERIA SANITARIA AMBIENTALE E' DISPONIBILE SOLO A PAGAMENTO TRAMITE RICHIESTA VIA E-MAIL.

 

L'ESERCITAZIONE SI COMPONE DI:

1)  DIMENSIONAMENTO DEL REATTORE (27 PAGINE), COMPLETA DI DESCRIZIONE PASSO PASSO DI TUTTI I CALCOLI SVOLTI E DI TUTTE LE SCELTE PROGETTUALI ESEGUITE;

2)  RELAZIONE ESPLICATIVA (13 PAGINE), CHE DESCRIVE DETTAGLIATAMENTE SIA IL LAVORO DI DIMENSIONAMENTO CHE L'ESECUZIONE DELLA PROGETTAZIONE;

3) UNA PROGETTAZIONE COMPLETA DELLA PIANTA E DELLA SEZIONE DEL SEDIMENTATORE SECONDARIO, IN FORMATO PDF.

IL PREZZO PREVISTO E' DI 6,00 EURO.

 

QUALORA INTERESSATI AD EFFETTUARE L'ACQUISTO, OCCORRE SCRIVERE UNA E-MAIL ALL'INDIRIZZO RIPORTATO ALLA PAGINA DEI "CONTATTI" (VISIBILE IN TESTATA). NELLA STESSA PAGINA SONO RIPORTATE TUTTE LE ISTRUZIONI/INFORMAZIONI NECESSARIE: MODALITA' DI PAGAMENTO E MODALITA' DI SPEDIZIONE DEL MATERIALE.

RICEVERETE RISPOSTA ALLA MAIL IN POCO TEMPO (ENTRO 24 ORE MASSIMO), E L'INVIO DEL MATERIALE SARA' EFFETTUATO IL GIORNO STESSO DI RICEZIONE DEL PAGAMENTO.

 

ARGOMENTI TEORICI DEL CORSO

A SEMPLICE TITOLO INFORMATIVO, VIENE FORNITO QUI DI SEGUITO L'ELENCO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI NELLA PARTE TEORICA DEL CORSO, CHE SONO POI LE NOZIONI NECESSARIE PER POTER ESEGUIRE LA PROGETTAZIONE.

1) ECOSISTEMA: definizione, componenti e considerazioni, fonti di energia, catene alimentari, relazioni tra livelli trofici, dinamica degli ecosistemi, diversità ed abbondanza di specie, fattori condizionanti crescita e sviluppo (legge di Liebig, legge di Shelford, adattamento);

 

2) STANDARD DI ESPOSIZIONE UMANA: definizione di tossicità e caratteristiche, studi epidemiologici, tossicologici ed estrapolazione dei risultati ottenuti da entrambi, relazione dose-effetto, tipici effetti dei composti a risposta lineare, il concetto di rischio e la sua espressione; 

 

3) PARAMETRI DI QUALITA': parametri chimici (BOD, COD, TOC), parametri chimici derivati, parametri fisici, metodi di analisi, principali parametri caratteristici dell'aria;

 

4) INTRODUZIONE AI PROCESSI BIOLOGICI: introduzione, microconsumatori, obiettivo dei trattamenti biologici, condizioni per la crescita di una popolazione microbica, classificazione dei microrganismi, i prodotti delle reazioni dei microrganismi, crescita batterica in un reattore batch, definizione dei parametri cinetici, fattore di resa, tasso di crescita e concentrazione del substrato;

 

5) GLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE DELLE ACQUE: introduzione, pretrattamenti, trattamenti primari, trattamenti biologici (secondari), trattamenti terziari di affinamento, fattori che determinano le scelte progettuali;

 

6) FANGHI ATTIVI -DESCRIZIONE DEL PROCESSO: reattori a flusso continuo (funzionamento dell'impianto), trattamenti a fanghi attivi con ricircolo (analisi del processo, età del fango, bilancio di massa, la produzione di fango di supero, effetto del rapporto di ricircolo sulla concentrazione di biomassa nel reattore, richiesta di ossigeno, schema di processo plug-flow);

 

7) GLI IMPIANTI BIOLOGICI A FANGHI ATTIVI-CLASSIFICAZIONE: impianto a fanghi attivi (schema dell'impianto), fattore di carico organico, alcune soluzioni frequentemente adottate nel processo a fanghi attivi (varie tipologie d'impianto);

 

8) LA DISENFEZIONE DELLE ACQUE: microrganismi patogeni, indicatori microbiologici, metodiche di analisi, sistemi di trattamento, raggi ultravioletti, clorazione, clorazione al breakpoint, consumo di alcalità, consumo di solidi, formazione di sottoprodotti, biossido di cloro, sistemi di trattamento, ozonazione;

 

9) TEORIA DELLA SEDIMENTAZIONE: modalità di sedimentazione, richiami di teoria della sedimentazione, legge di Stokes, applicazioni della teoria di sedimentazione di particelle discrete, velocità massime, applicazioni impiantistiche e criteri pratici di dimensionamento, sedimentazione primaria, sedimentazione secondaria, particolarità costruttive (vasche di tipo statico, fosse imhoff, vasche di tipo meccanizzato), raccolta schiuma;

 

10) PROCESSI DI COAGULAZIONE-FLOCCULAZIONE

 

11) FILTRAZIONE: classificazione ed obiettivi generali, filtrazione lenta e rapida, caratteristiche tipiche, accumulo dei solidi nel filtro, perdite di carico, durata del ciclo di filtrazione, il controlavaggio, acqua in controcorrente con aria, acqua di controlavaggio;

 

12) STANDARD DI SERVIZIO;

 

13) LEZIONI SULL'ESECUZIONE DELLA PROGETTAZIONE.